#ChiesinaUzzanese. Resoconto del Consiglio Comunale del 30 Dicembre 2020.

#ChiesinaUzzanese. Resoconto del Consiglio Comunale del 30 Dicembre 2020.

Questa sera si è tenuto l’ultimo Consiglio Comunale del 2020, un Consiglio importante perché abbiamo approvato il bilancio di previsione del 2021. Qua l’ordine del giorno.

Al primo punto all’ordine del giorno abbiamo preso atto della fine della gestione associata degli uffici bilancio, segreteria e urbanistica con il Comune di Uzzano. Da fine 2018 non è più obbligatorio associare gli uffici per i Comuni come i nostri ma abbiamo aspettato questo momento affinché passassero le elezioni sia per Chiesina (Maggio 2019) e per Uzzano (inizialmente previste per la primavera 2020 ma poi spostate nello scorso autunno). Ad ora solo l’ufficio di Polizia Municipale rimarrà in gestione associata con altri 4 Comuni mentre tutti gli altri nostri uffici saranno indipendenti. 

Al secondo punto una revisione delle poche partecipazioni in società che il nostro Comune possiede. Un atto dovuto per legge che certifica il fatto che non abbiamo quote da alienare.

Al terzo punto abbiamo ratificato una variazione al bilancio 2020 effettuata in Giunta con la quale abbiamo inserito ulteriori 52.000€ per aiuti ad imprese che potranno essere spesi in maniera vincolata a questo obiettivo nel 2021.

Al quarto punto abbiamo preso atto del Piano Economico Finanziario dei rifiuti per l’anno 2020 fatto da ATO. È cambiato il metodo con il quale si stabilisce la tariffa per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Da una parte una delibera di Arera (ente per la regolazione nazionale) ha modificato alcuni parametri e dall’altra non sono più i comuni a stilare il piano economico ed inviarlo ad ATO (l’ambito regionale per le province di Firenze, Prato e Pistoia) ma i Comuni possono solo prendere atto del piano economico stilato da ATO e riceverlo. Noi, come Comune, abbiamo votato ovviamente contro a questo nuovo PEF che prevede ulteriori aumenti per il 2020 che saranno ripartiti nei tre anni successivi. Un fallimento totale della gestione dei rifiuti regionali che ha portato ad aumentare le tariffe anche per i Comuni come il nostro dove il livello di raccolta differenziata ha raggiunto dei risultati eccellenti. Continueremo a batterci per questo e vi terremo aggiornati.

In questo post Facebook ho cercato di spiegare la situazione: facebook.com/LorenzoVignaliPaginaUfficiale/posts/10157293581816887

Al quinto e sesto punto all’ordine del giorno abbiamo approvato due delibere sulla ricognizione degli immobili di proprietà e sulle aree che potrebbero essere cedute. Due atti obbligatori per legge.

Al settimo e ottavo punto abbiamo confermato le aliquote dell’addizionale comunale irpef e dell’IMU. Così come negli anni scorsi abbiamo confermato tutte le tasse e le tariffe comunali. Nessun aumento è stato previsto. Inoltre abbiamo aggiunto una possibilità per quanto riguarda il trasporto scolastico: si potrà richiedere il servizio solo per l’andata o per il ritorno.

Il nono e ultimo punto all’ordine del giorno è stata l’approvazione del bilancio di previsione 2021. L’atto più importante che abbiamo approvato in questo Consiglio Comunale. L’approvazione entro la fine dell’anno ci permette di iniziare il 2021 in maniera regolare e di avere a disposizione da subito il bilancio. Naturalmente ci sono molte incertezze su quello che sarà il prossimo anno, su tutti i fronti. Non sappiamo ancora fino a quando queste restrizioni saranno in essere e quindi non possiamo essere certi delle entrate che arriveranno nel bilancio del Comune. Ovviamente non possiamo sapere quali saranno i provvedimenti del governo per arginare quella che sarà una crisi economica dal punto di vista produttivo e sociale. Dovremo ancora investire molto nel sociale e nell’aiuto alle imprese, questo credo sia sicuro. Ancora di più che negli anni passati immagino ci saranno molte variazioni al bilancio nel 2021 per adeguarsi a quello che, mese dopo mese, succederà.

Come sempre, per qualsiasi chiarimento il modo per contattarmi lo conoscete.

Condividi su